Iperius Backup - Cloud - Google backup, backup su Dropbox e Restore

Estrarre le tracce da un CD audio e convertirle in MP3 con CDEx

Inseriamo nel nostro lettore il cd audio di cui vogliamo estrarre le tracce, quindi apriamo CDEx.
All’avvio CDEx rileverà la presenza del disco nel lettore, e mostrerà le varie tracce presenti. Come possiamo vedere in figura le tracce non vengono riconosciute automaticamente, ma possiamo dire al programma di farlo mediante il database CDDB in linea. Vediamo come fare nella figura sottostante.

Nota bene: su Windows Vista e Windows 7, affinchè CDEx possa accedere al disco, è necessario che il programma venga eseguito come amministratore, ovvero cliccandoci sopra con il pulsante destro e aprendolo con la voce “Esegui come amministratore” (Run as administrator):

Accediamo alle opzioni del programma cliccando dal menu principale la voce “Options” e quindi “Settings”.

Clicchiamo quindi sulla voce “Remote freedb” e inseriamo il nostro indirizzo e-mail.

Clicchiamo infine sul pulsante “OK” per applicare le impostazioni.

Clicchiamo ora sulla voce “CDDB” nel menu principale, e quindi su “Read remote freedb”.
Il programma si collegherà ad internet per leggere il database pubblico dei brani musicali, e risconoscerà quindi le varie tracce presenti nel CD, mostrando il loro nome completo.

Torniamo ora nelle opzioni per impostare alcuni altri parametri fondamentali, ovvero l’encoder di compressione da utilizzare, la qualità della compressione e le cartelle di output.

Andiamo nella sezione “Encoders”, dove abbiamo diverse possibilità di codifica. Per la compressione in formato MP3 selezioniamo in alto la voce “LAME MP3 Encoder …”, quindi nel pannello sottostante, impostiamo i parametri come mostrato nella prima figura. Questi parametri sono quelli che assicurano un buon rapporto qualità dimensione del file MP3 e una compatibilità elevata con tutti i dispositivi: vediamo tra le altre cose il bitrate costante (CBR, VBR method disabled) a 192 Kbps, la qualità “Normal”, il modo Stereo e la frequenza a 44.100 Hz. Possiamo alzare il bitrate e il livello di qualità se vogliamo un codifica migliore, ma ovviamente avremo anche un file un pò più grande.

Se vogliamo invece una file di qualità maggiore e con una gestione variabile del bitrate (VBR), possiamo modificare alcuni parametri, mettendo ad esempio “Very High Quality” e la modalità VBR mostrata in figura. Quando si imposta la modalità VBR (Variable Bit Rate), il bitrate utilizzato sarà diverso in diversi punti del brano musicale, poichè il programma utilizzerà più dati dove più necessario e meno dati ove meno necessario. La codifica risulterà quindi di maggiore qualità con al contempo un certo risparmio di spazio mediante una gestione intelligente della distribuzione dei dati.

Per maggiori informazioni sul bitrate VBR e CBR, possiamo consultare questa pagina su Wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/Variable_bitrate.

Andiamo quindi ad impostare l’ultimo parametro importante prima di procedere all’estrazione delle tracce, ovvero il percorso della cartella di destinazione sull’hard disk dove il programma andrà a salvare i file. Sempre nelle opzioni, clicchiamo questa volte sulla sezione “Directories & files”, quindi impostiamo la cartella desiderata cliccando sul pulsante mostrato in figura.

Ora procediamo all’estrazione e alla compressione MP3 delle tracce.
Selezioniamo nella lista una o più tracce (tenere premuto il pulsante Ctrl per più tracce), quindi clicchiamo sul secondo pulsante in alto nella colonna di destra. Il programma procederà subito all’estrazione e alla conversione in formato MP3. Alla fine del processo avremo tutte le nostre canzoni nella cartella scelta in fase di configurazione.

Vediamo nell’ultima figura il programma mentre esegue il processo di estrazione e compressione delle tracce.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iperius Backup - Macchine virtuali VMware ESXi e Hyper-V
css.php