Iperius Backup - Cloud - Google backup, backup su Dropbox e Restore

Come convertire un CD audio in MP3 con Exact Audio Copy

Nella seguente guida, mostreremo come estrarre le tracce da un CD audio e convertirle in MP3 con il programma “Exact Audio Copy”, che è considerato uno dei programmi freeware più completi per fare questo tipo di operazione.

La prima cosa da fare è scaricare Exact Audio Copy utilizzando il link riportato di seguito: http://www.exactaudiocopy.de/en/index.php/resources/download/.

Iniziate ad impostare i parametri per l’estrazione audio. Cliccate sul pulsante “EAC”, “Opzioni EAC..” e selezionate
la voce “Estrazione”, dove andrete a spuntare, come mostra l’immagine, le opzioni evidenziate: la prima voce, ossia la rimozione dei secondi di silenzio all’inizio e alla fine delle tracce, la seconda voce, che ci dice che il programma non estrarrà la traccia audio nel caso ci siano
errori di lettura, poi più in basso, spuntiamo “Impedisci l’espulsione del disco durante l’estrazione”. Consigliamo di impostare la priorità
alta, per l’estrazione e la compressione, e una qualità media, nel recupero di eventuali errori. Confermiamo poi cliccando “OK”.

Nella sezione “Generale”, possiamo impostare la lingua del programma. Nell’esempio riportato noi abbiamo scelto l’italiano, ma, come potete notare, c’è un vasto elenco.
Nella voce “Strumenti”, lasciate tutte le opzioni come da default.
Nella sezione “Nome del file”, impostate lo schema con cui il programma nominerà i file. Nell’esempio riportato, noi abbiamo scelto prima il numero della traccia, poi l’artista e poi il titolo. Nel caso il CD sia non di un unico autore, ma di vari artisti, utilizziamo lo stesso schema, spuntando però la voce “Schema per CD ‘Artisti Vari’.
Selezionate “Cartelle” e spuntate la voce “Usa cartella predefinita”, dove andrete appunto a specificare la cartella dove verranno estratte le tracce audio.

Cliccate sempre su “EAC”, “Opzioni Unità..”, e quindi su “Metodo di estrazione”. Qui, se volete un’estrazione accurata, spuntate la voce “Modalità sicura…” e l’opzione “L’unità supporta la funzione Accurata”, che è quello che abbiamo scelto nell’esempio.
C’è poi un’altra funzione che serve a rilevare gli errori di lettura, detti “C2″. Se voleste spuntare quest’ultima, dovete verificare prima se il vostro lettore ha il supporto “C2″. Cliccate quindi i pulsanti in basso indicati dalle frecce, dopo di che in caso di mancato supporto del lettore per la verifica suddetta, spuntate solo la prima voce, come nell’esempio sopra. In caso contrario, scegliete anche la voce “L’unità è in grado rilevare errori di lettura C2″. La velocità sarà minore, ma avrete una migliore estrazione dell’audio.
Se invece volete un’estrazione audio veloce, selezionate da subito “Modalità burst” e poi, nel pannello “Offset/velocità”, mostrato nell’immagine sottostante, sceglieremo la velocità di lettura.
Selezioniamo poi “Rilevazione Gap” e consigliamo di impostare il “Metodo di rilevazione B” e, sulla voce “Accuratezza della rilevazione”, scegliete “Accurata”.
Ora scegliete l’estensione del file, il codec di compressione e il bitrate (ovvero la quantità di dati da utilizzare nella compressione, che influisce su qualità audio e dimensione dei file .mp3). Per queste 3 semplici ma fondamentali impostazioni, selezioniamo sempre  “EAC”, “Opzioni Di Compressione” e  “Compressione Esterna”.Nell’esempio, come potete vedere, abbiamo scelto come estensione del file “.mp3″, e il codec MP3 Lame (“LAME.EXE”). Se volete anche voi utilizzare questo codec, ma non lo avete all’interno del vostro PC, andrete a scaricarlo dal sito:
http://www.rarewares.org/dancer/dancer.php?f=292.

Una volta scaricato, estraiamo il contenuto del file zip in una cartella, dove quindi avremo il file “Lame.exe”. Infine per la velocità di Bit (ovvero il Bitrate) consigliamo “192 kbit/s”, che è un buon compromesso per qualità e dimensione dei file .mp3.
Lasciate per le restanti voci le impostazioni di default..


Ora passate alla configurazione del “freedb”, che è un database online che ha al suo interno moltissimi album. Accedendo ad esso, le tracce audio del vostro CD saranno rinominate automaticamente con il giusto nome. Per fare questo dovrete inserire il vostro indirizzo e-mail, selezionare la voce “Aggiorna la lista dei server freedb disponibili” e confermare con “OK”.Selezionare poi la voce “Database”, “Recupera informazioni Sul CD Utilizzando”, “Fornitore Metadati Remoto”. Quando il programma vi chiederà se volete continuare l’operazione, perchè i dati correnti sul CD saranno cancellati, voi dovrete rispondere di si e automaticamente, le vostre tracce verranno rinominate, come spiegato in precedenza, con il giusto nome.
Dopo aver configurato tutto, possiamo concludere con l’ultima operazione. Se volete estrarre solo qualche traccia, basterà premere il pulsante cerchiato in verde “Seleziona/deseleziona”, deselezionate tutto e poi selezionate le tracce che vi interessano. Altrimenti, lasciatele tutte selezionate.
Se desiderate semplicemente estrarre l’audio in formato WAV, ossia senza alcuna compressione, cliccate sul primo pulsante “WAV”.
Per comprimere invece le tracce in formato MP3, come da nostra impostazione precedente, basterà selezionare, come mostra l’immagine, il secondo pulsante “CMP”, ossia il pulsante per la compressione.
Nell’immagine di fianco, potete osservare la lettura in corso della traccia o delle tracce selezionate.
In questa ultima immagine, vi mostriamo la conclusione dell’estrazione.
Potrete finalmente ascoltare le tracce convertite nel fomato da voi scelto, nella cartella predefinita. Buon ascolto!!

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iperius Backup - Macchine virtuali VMware ESXi e Hyper-V
css.php